Gualdo Cattaneo (Pg)

Alla scoperta della città di Gualdo Cattaneo

Castello fortificato arroccato sulle propaggini dei Monti Martani, l’antico “Gualdum Captaneorum” fu fondato nel 975 dal conte Edoardo Cattaneo, che lo ricevette in feudo e vi costruì una Rocca. Grazie a questa sua posizione di altura e di avvistamento, fu nei secoli scorsi sempre conteso da Foligno e Spoleto, interessate ad un suo dominio per la sua strategica posizione. Nel cuore della piazza principale, stretta ancora fra la cinta di mura medievali e le torri difensive, campeggiano i resti della maestosa Rocca con la sua forma di triangolo equilatero con tre torri comunicanti; accessibili sono ancora le segrete vie sotterranee che collegavano la Rocca alla cinta muraria, permettendo una veloce via di fuga. Interessante è la Chiesa di Sant’Agostino, risalente al 1136, impreziosita da affreschi di scuola folignate e la Chiesa di Sant’Antonio e Antonino, con cripta romanica. Singolare nel territorio circostante è la presenza di una serie di castelli e fortilizi che, nel periodo medievale, costituivano un vero e proprio sistema difensivo ed oggi possono essere considerati un museo a cielo aperto: Castello di Barattano, Marcellano, Ceralto, Grutti.


I Frantoi del Borgo

I Ristoranti del Borgo