Oleificio Coop. “Il Progresso”

Parla la storia da queste parti, nei pressi di quello scrigno quasi nascosto che è Panicale presso il Lago Trasimeno. Storia di terra e di lotta contadina. Storia collettiva, dunque, contro i soprusi e le ingiustizie, che comincia nel secondo dopoguerra e si sviluppa fino ai giorni nostri. Fino a trasformare il “molino dell’olio”, come veniva chiamato allora, in una moderna attività con oltre 400 soci, votata all’extravergine di qualità, come il monovarietale Dolce Agogia Bio, proveniente da frantoio e oliveto dell’Isola Polvese. Per migliorare la sua produzione è nato anche il progetto “Filiera Dolce Lago”. Con tecnologie all’avanguardia, certo, ma anche con la stessa vena battagliera di un tempo.